ITALACCIA - ITALPESCA
SEZIONE REGIONALE TOSCANA

QUIZ SUL TARTUFO

Quiz preparati allo scopo di una più precisa preparazione per sostenere l'esame sulla raccolta dei tartufi e che difficilmente ne trovere qualcuno nella scheda di esame.


domanda 1

173) Gli aspiranti raccoglitori che non superano l’esame d’idoneità possono richiedere di ripetere la prova stessa dopo che sono trascorsi:

A tre mesi
B un anno
C secondo le disposizioni provinciali


domanda 2

168) Il Tartufo è un fungo:

A prativo
B boschivo
C boschivo e prativo


domanda 3

131) Il periodo di raccolta del Tuber aestivum previsto dal regolamento va:

A dal 1 Ottobre al 31 Dicembre
B dal 1 Settembre al 31 Dicembre
C dal 1 Giugno al 30 Settembre


domanda 4

128) Quali tartufi hanno peridio liscio?

A I tartufi bianchi
B I tartufi neri
C Entrambi


domanda 5

136) Qual’é l’età minima per ottenere l’autorizzazione alla raccolta dei tartufi:

A 20 anni
B 14 anni
C 25 anni


domanda 6

198) Quercus cerris (cerro) è una pianta di:

A latifoglia sempreverde
B latifoglia decidua
C aghifoglia sempreverde


domanda 7

164) La raccolta del Tuber brumale Vitt. (Tartufo nero d’inverno) è consentita dal:

A 1 maggio al 30 settembre
B 1 gennaio al 15 marzo
C 15 dicembre al 20 agosto


domanda 8

119) La gleba del Tuber melanosporum è di colore:

A biancastra con venature biancastre larghe
B nero-bruno rossiccio con venature biancastre fitte e sottili
C nera senza venature bianche


domanda 9

110) La gleba del tartufo è costituita da:

A venature
B concamerazioni o piccole cavità
C è un ammasso uniforme


domanda 10

177) Quali sono i tartufi più pregiati?

A Borchii e Magnatum
B Magnatum, Melanosporum e Macrosporum
C Melanosporun, Borchii, Aestivum e Magnatum


domanda 11

196) La ricerca e la raccolta dei tartufi nelle ore notturne è consentita:

A solo se provvisti di adeguata illuminazione
B mai
C solo d’estate


domanda 12

105) Gli aschi sono contenuti:

A nel peridio
B nelle vene sterili
C nelle vene fertili


domanda 13

144) Il pagamento della tassa di concessione per il rilascio del tesserino per la ricerca e la raccolta dei tartufi è una tassa di tipo:

A provinciale
B regionale
C statale


domanda 14

197) Per tartufaia controllata si intende:

A la tartufaia naturale sottoposta a miglioramenti ed eventualmente incrementata con la messa a dimora di un congruo numero di piante tartufigene
B un impianto specializzato, realizzato ex novo con piante tartufigene e sottoposto ad appropriate cure colturali
C nessuna delle risposte precedenti


domanda 15

186) Qual’è il numero massimo di cani che è possibile utilizzare contemporaneamente da parte di un raccoglitore di tartufi:

A 1 o più cani
B 2 cani adulti e un cucciolo di età non superiore a 10 mesi
C 10 cani adulti e 5 cuccioli di età non superiore a 10 mesi


domanda 16

159) Il Bianchetto è:

A il Tuber magnatum Pico
B il Tuber brumale varietà moschatum De Ferry
C il Tuber borchii Vitt.


domanda 17

108) Una volta che il cane ha individuato il punto di scavo:

A bisogna lasciar scavare il cane ed attendere che questo prenda il tartufo
B occorre procedere con l’escavazione nel punto in cui il cane ha iniziato lo scavo
C è preferibile scavare attorno al punto di inizio delle scavo per un diametro di almeno 20 centimetri.


domanda 18

122) I tartufi coltivati si sviluppano meglio:

A in terreno calcareo
B in terreno acido
C è indifferente


domanda 19

106) I tartufi appartengono al genere:

A Picoa
B Tuber
C Stephensia


domanda 20

193) Le tartufaie controllate sono:

A tartufaie in cui sono impiantate speciali piante tartufigene assieme a piante spontanee
B tartufaie in cui è vietata la raccolta di funghi epigei spontanei
C tartufaie in cui le sole piante presenti sono state impiantate ex novo


domanda 21

120) Il calendario di raccolta dei tartufi è distinto per:

A specie e varietà
B in base alla località
C non esistono distinzioni


domanda 22

153) Qual è il nome scientifico dello “scorzone”?

A Tuber melanosporum Vitt.
B Tuber brumale Vitt.
C Tuber aestivum Vitt.


domanda 23

130) Le principali specie simbionti di T. borchii sono:

A Ontani
B Tigli
C Pini


domanda 24

148) Le specie pregiate di tartufo prediligono terreni a reazione:

A acida
B neutra
C sub alcalina


domanda 25

170) Qual’è il numero massimo di cani che è possibile utilizzare contemporaneamente da parte di un raccoglitore di tartufi:

A 10 cani adulti e 5 cuccioli di età non superiore a 10 mesi
B 2 cani adulti e un cucciolo di età non superiore a 10 mesi
C nessun limite al numero dei cani


domanda 26

167.Il Tuber aestivum Vittadini è:

A lo scrorzone
B la trifola nera
C il tartufo moscato


domanda 27

182) la raccolta dei tartufi è libera:

A nei boschi, nei terreni non coltivati e lungo le sponde e gli argini dei corsi d'acqua classificati pubblici dalla vigente normativa; nonché nelle zone di protezione, nelle oasi di protezione, nelle zone di ripopolamento e cattura, nei centri pubblici di produzione di selvaggin ed infine nei centri privati di riproduzione di fauna selvatica allo stato naturale nel pariodo dal 1 luglio al 30 aprile.
B solo nei boschi e nei terreni non coltivati
C solo nei boschi e nei terreni non coltivati e lungo le sponde e gli argini dei corsi d’acqua pubblici


domanda 28

178) Le tartufaie controllate sono:

A tartufaie in cui sono impiantate speciali piante tartufigene assieme a piante spontanee
B tartufaie in cui è vietata la raccolta di funghi epigei spontanei
C tartufaie in cui le sole piante presenti sono state impiantate ex novo


domanda 29

102) Le principali specie simbionti di T. melanosporum sono:

A Salici
B Frassini
C Querce


domanda 30

126) Qual è l’habitat ideale di crescita del tartufo nero di “Norcia”?

A Boschi di latifoglie su terreno calcareo
B Boschi di aghifoglie su terreno calcareo
C Boschi di latifoglie su terreno argilloso


domanda 31

189) La tartufaia naturale:

A produce tartufi in modo spontaneo
B produce tartufi solo se vengono messe a dimora piante micorrizate
C produce solo Tuber borchii Vitt.


domanda 32

103) Quali delle seguenti specie non è commercializzabile in Italia?

A Tuber mesentericum
B Tuber uncinatum
C Tuber rufum


domanda 33

150) Con il nome “tartufo nero liscio” si intende:

A Tuber mesentericum
B Tuber aestivum
C Tuber macrosporum


domanda 34

162) Una volta che il cane ha individuato il punto di scavo:

A bisogna lasciar scavare il cane ed attendere che questo prenda il tartufo
B occorre procedere con l’escavazione nel punto in cui il cane ha iniziato lo scavo
C è preferibile scavare attorno al punto di inizio delle scavo per un diametro di almeno 20 centimetri.


domanda 35

135) Il calendario di raccolta dei tartufi è distinto per:

A specie e varietà
B in base alla località
C non esistono distinzioni


domanda 36

172) I Tartufi sono:

A funghi simbionti
B funghi parassiti
C vegetali saprotrofi


domanda 37

185) Le province sentita la commissione tecnica provinciale del tartufo possono disporre la variazione del calendario di raccolta per periodi ed ambiti territoriali limitati:

A si
B no
C si, ma solo dopo aver sentito il parere del presidente regionale


domanda 38

188) I tartufi hanno crescita:

A epigea
B ipogea
C nessuna delle due


domanda 39

183) E’ consentita la raccolta di tartufi immaturi o avariati:

A si
B no
C solo per addestrare i cani


domanda 40

175) Il commercio di tartufi freschi fuori dal periodo di raccolta è consentito:

A mai
B solo nei supermercati
C solo se autorizzati dal comune


domanda 41

146) La raccolta del Tuber macrosporum Vitt. (Tartufo nero liscio) è consentita dal:

A 1 settembre al 31 dicembre
B dal 21 ottobre al 15 maggio
C dal 16 dicembre al 15 agosto


domanda 42

109) Si possono raccogliere tartufi nei periodi non previsti dalla normativa a patto che:

A sia un’annata particolarmente ricca di produzioni
B non si può mai effettuare una raccolta fuori periodo
C la ricerca venga effettuata senza l’ausilio del cane


domanda 43

166) Il Tartufo Nero pregiato è:

A il Tuber melanospoprum Vitt.
B il Tuber macrosporum Vitt.
C il Tuber aestivum Vitt.


domanda 44

192) Sono commerciabili i seguenti tartufi:

A Tuber borchii, Tuber magnatum, Tuber mesentericum
B Tuber aestivum, Tuber fulgens, Tuber mesentericum
C Tuber mesentericum, Tuber melanosporum, Tuber excavatum


domanda 45

132) Come si distingue il tartufo bianco pregiato dal “bianchetto”?

A aIl tartufo bianco pregiato ha corpo globoso irregolare di colore biancastro o giallo-ocraceo con la gleba bianco-grigio o rosata con venature bianche mentre il bianchetto ha corpo gibboso con peridio e gleba che dal biancastro diventano bruno-rossiccie
B Il tartufo bianco pregiato è solo più grande del bianchetto
C Il tartufo bianco pregiato cresce sotto latifoglie mentre il bianchetto cresce solo sotto aghifoglie


domanda 46

195) Il Tuber aestivum o “Scorzone” si trova:

A molto in profondità
B poco profondo, quasi superficiale
C in superficie perché è un fungo epigeo


domanda 47

163) I funghi parassiti si nutrono a spese di:

A organismi viventi
B organismi morti
C piante morte


domanda 48

156) I tartufi sono:

A Ascomiceti
B Piante
C Licheni


domanda 49

174) Quercus pubescens (roverella) è una pianta di:

A aghifoglia
B latifoglia
C aghifoglia sempreverde


domanda 50

127) Il tartufo bianco pregiato o “di Alba” cresce solo in Piemonte?

A Vero
B Falso; anche in diverse altre regioni
C Falso; cresce solo nei pressi della città di Alba per cui l’appellativo “di Alba”


domanda 51

101) L’età minima dei raccoglitori di tartufi per ottenere l’autorizzazione?

A 14 anni
B 16 anni
C 18 anni


domanda 52

157) I tartufi sono:

A Funghi ipogei spontanei
B Vegetali ipogei spontanei
C Vegetali epigei coltivati


domanda 53

123) Quale tra questi tartufi non è commercializzabile?

A Tuber magnatum
B Tuber melanosporum
C Tuber fulgens


domanda 54

115) Il colore dei tartufi è:

A sempre nerastro
B sempre biancastro
C variabile da bianco giallastro al nocciola - nerastro


domanda 55

158) L’Abete rosso (Picea abies) è:

A una latifoglia decidua
B una latifoglia sempreverde
C una conifera sempreverde


domanda 56

147) Il tesserino per la raccolta dei tartufi ha validità di:

A 10 anni;
B 5 anni
C 15 anni


domanda 57

111) Le venature della gleba del tartufo sono:

A comunicanti tra loro e con l’esterno
B non comunicanti tra loro e con l’esterno
C i tartufi non hanno venature


domanda 58

154) Il conosciutissimo “scorzone” è frequente in Italia Centro meridionale?

A Vero
B Falso; è frequente soprattutto al Settentrione
C Falso; è presente solo in Toscana


domanda 59

179) Dopo aver raccolto il tartufo occorre:

A riempire di nuovo la buca con lo stesso terreno che si è cavato
B evitare di mandare nella buca del terreno adiacente e lasciare intatta la buca
C ricoprire la buca con foglie e rami


domanda 60

114) La forma dei tartufi è:

A sempre sferica
B variabile da bitorzoluta a tondeggiante
C sempre irregolare


domanda 61

180) Il Tuber melanosporum Vitt. è un tartufo:

A bianco
B nero
C nero liscio


domanda 62

139) I tartufi sono:

A tuberi
B funghi ipogei
C non sono né funghi né tuberi.


domanda 63

165) La raccolta del Tuber aestivum Vitt. è consentita:

A sempre, purché il cane lo fiuti
B dal 1 giugno al 30 novembre
C dal 1 agosto al 31 dicembre


domanda 64

169) Che cos’è la micorriza?

A Il rapporto che il tartufo stabilisce con la pianta per la propria sopravvivenza
B Il rapporto che il tartufo stabilisce con la pianta per un rapporto di scambio reciproco di nutrienti
C Il rapporto che il tartufo stabilisce con la pianta per la sopravvivenza della pianta


domanda 65

181) La tartufaia naturale:

A produce tartufi in modo spontaneo
B produce tartufi solo se vengono messe a dimora piante micorrizate
C produce solo Tuber borchii Vitt.


domanda 66

155) Il Tuber macrosporum è detto volgarmente:

A Tartufo bianco
B bianchetto
C Tartufo nero liscio


domanda 67

161) Nelle tartufaie coltivate:

A il proprietario può raccogliere solo 1 kg al giorno di tartufi
B non esistono limiti di raccolta per chiunque
C non esistono limiti di raccolta per il proprietario del fondo


domanda 68

194) Quante specie di tartufi commestibili sono commerciabili?

A Nove
B Sette
C Cinque


domanda 69

190) Si possono raccogliere tartufi nei periodi non previsti dalla normativa a patto che:

A sia un’annata particolarmente ricca di produzioni
B non si può mai effettuare una raccolta fuori periodo
C la ricerca venga effettuata senza l’ausilio del cane


domanda 70

118) I tartufi sono funghi ipogei; tutti i funghi ipogei sono tartufi e quindi commestibili?

A Si tutti
B Solo alcuni
C Nessuno


domanda 71

121) La Trifola nera è:

A il Tuber aestivum Vitt.
B il Tuber brumale Vitt.
C il Tuber mesentericum Vitt.


domanda 72

116) Quali sono i tartufi meno pregiati?

A Borchii e Mesentericum
B Borchii, Aestivum e Melanosporum
C Magnatum e Melanosporum


domanda 73

191) Per la coltivazione dei tartufi si può effettuare ammendamento calcareo di un terreno acido per innalzarne il pH?

A Si è possibile
B No è falso
C Non serve perché i tartufi coltivati prediligono i terreni acidi


domanda 74

145) Il Tuber brumale è chiamato volgarmente:

A tartufo uncinato
B tartufo bianco pregiato
C tartufo nero d’inverno o trifola nera


domanda 75

124) Con il nome tartufo marzuolo si intende:

A Tutte le specie che nascono in primavera
B Il tartufo estivo precoce
C Tuber borchii


domanda 76

138) Il Tuber aestivum è un tartufo:

A nero
B bianco
C bianco liscio


domanda 77

129) Quali tartufi hanno peridio verrucoso?

A I tartufi bianchi
B I tartufi neri
C Entrambi


domanda 78

125) Il Tuber borchii o “Bianchetto” ha una gleba di colore:

A nerastra
B biancastra
C prima nocciola, poi color fegato, marezzato da grosse venature.


domanda 79

171) I frutti prodotti dal Faggio (Fagus sylvatica) si chiamano:

A ghiande
B faggiole
C nocciole


domanda 80

104) Le buche aperte per la raccolta dei tartufi vanno:

A lasciate aperte
B subito riempite con la stessa terra rimossa
C riempite con terra limitrofa


domanda 81

140) Il Tuber aestivum, è chiamato “Scorzone” perché:

A è molto duro
B per le grosse verruche esterne
C per il colore nero-bluastro.


domanda 82

107) Dopo aver raccolto il tartufo occorre:

A riempire di nuovo la buca con lo stesso terreno che si è cavato
B evitare di mandare nella buca del terreno adiacente e lasciare intatta la buca
C ricoprire la buca con foglie e rami


domanda 83

200) I paesi europei di maggiore diffusione per il T. magnatum sono:

A Italia e Francia
B Italia e Spagna
C Italia e Croazia


domanda 84

141) Il Tuber brumale ha una Gleba di colore:

A grigio-scuro quasi nero
B biancastra
C nocciola


domanda 85

117) I tartufi sono tutti coltivabili?

A Si vengono regolarmente tutti coltivati
B No, lo sono solo il tartufo nero e l’estivo
C In teoria si, ma le coltivazioni riguardano attualmente il tartufo nero pregiato (70 %) il bianco (20 %) e per il resto il bianchetto e lo scorzone.


domanda 86

160) Il tartufo nero di inverno è:

A il tartufo nero ordinario
B il tartufo nero liscio
C la trifola nera


domanda 87

151) La ricerca di tartufi nelle ore notturne è consentita:

A mai
B sempre
C solo se autorizzati


domanda 88

187) Raccogliere tartufi senza l’autorizzazione prescritta prevede:

A il divieto illimitato per andare a tartufi
B la sanzione pecuniaria di 200,00 €
C la sanzione pecuniaria da 150,00 a 900,00 €.


domanda 89

184) Quale delle seguenti specie ha una crescita prevalentemente estiva-autunnale:

A Tuber borchii
B Tuber aestivum
C Tuber brumale


domanda 90

149) Il tartufo bianco di Alba ha odore:

A intenso e molto complesso che a volte ricorda il gas metano
B poco intenso e non identificabile
C aromatico terroso


domanda 91

134) La fotosintesi clorofilliana è tipica del Regno:

A Animale
B Vegetale
C Funghi


domanda 92

113) Il Bianchetto predilige terreni poco compatti, sabbiosi, con pH da sub-acido a sub-alcalino e con pianta simbionte il pino?

A Si è vero
B No, è falso per tutti i tartufi
C No, è falso perché riguarda il tartufo bianco e non il bianchetto


domanda 93

152) Il tesserino per la raccolta dei tartufi ha validità:

A decennale
B quinquennale
C non ha scadenze


domanda 94

199) Cosa si intende per tartufaia coltivata?

A Tartufaia naturale sottoposta a miglioramenti ed eventualmente incrementata con messa a dimora di piante tartufate;
B Impianto specializzato, realizzato ex novo con piante tartufigene e sottoposto ad appropriate cure colturali
C Tartufi coltivati in strutture specializzate, come tutti i funghi epigei


domanda 95

112) Per raccogliere i tartufi bisogna:

A conoscere i principi della micotossicologia
B essere in possesso del tesserino di raccolta rilasciato dal comune di residenza
C avere l’autorizzazione dell’ASL


domanda 96

137) Il Leccio (Quercus ilex) è una quercia:

A decidua
B sempreverde
C triannuale


domanda 97

142) Quale delle seguenti affermazione è corretta:

A i tartufi appartengono al genere Tuber
B i tartufi non sono dei funghi
C i tartufi sono dei vegetali


domanda 98

176) Il forte odore del tartufo a cosa serve?

A A favorire l’individuazione dello stesso nel terreno da parte di animali selvatici, che ingerendolo disperdono nell’ambiente spore ancora in grado di germinare
B A nessuna funzione
C Per essere sentito direttamente dal raccoglitore


domanda 99

133) Il tartufo bianco o di “Alba” cresce:

A sotto latifoglie (querce, pioppi etc.)
B sotto aghifoglie
C è praticolo


domanda 100

143) Il Tuber uncinatum è detto volgarmente:

A tartufo nero
B tartufo bianco
C tartufo uncinato


Quiz creati dall'Italcaccia-Italpesca Toscana nel maggio 2013