ITALACCIA - ITALPESCA
SEZIONE REGIONALE TOSCANA

QUIZ SUL TARTUFO

Quiz preparati allo scopo di una pi precisa preparazione per sostenere l'esame sulla raccolta dei tartufi e che difficilmente ne trovere qualcuno nella scheda di esame.


domanda 1

1) Cos' il tartufo?

A il frutto di un fungo ipogeo che si sviluppa sotto terra
B un tubero, come la patata
C un seme


domanda 2

2) Quali sono i principali elementi che caratterizzano macroscopicamente il tartufo?
 

A le spore a la gleba
B il peridio, la gleba e il profumo
C le spore e il profumo


domanda 3

3) Come fatto un tartufo?
 

A un corpo fruttifero globoso costituito da una parte esterna liscia o rugosa (scorza o peridio) e da una parte interna (polpa o gleba) percorsa da venature piu o meno sottili
B un corpo fruttifero di forma globosa racchiuso da una buccia simile a quella dellfarancio che contiene una polpa succosa
C un corpo fruttifero di forma globosa con una polpa molto dura e senza venature


domanda 4

4) Cosa sono le spore del tartufo?

A sono organi di riserva
B sono organi deputati alla riproduzione sessuata
C sono organi responsabili degli aromi


domanda 5

5) Cos' il peridio del tartufo?

A lo strato interno del tartufo dove sono contenute le spore
B lo strato esterno che riveste il carpoforo di tartufo
C l'organo deputato alla riproduzione


domanda 6

6) Come puo essere il peridio del tartufo?

A di colore scuro e per lo piu di aspetto feltroso simile al cotone
B di colore chiaro o scuro, liscio o verrucoso a seconda della specie
C sempre e solo con escrescenze piramidali (verruche)


domanda 7

7) Cos'e la gleba del tartufo?

A lo strato interno del tartufo dove sono contenute le spore
B lo strato esterno che riveste il carpoforo di tartufo
C quella parte piu colorata del tartufo


domanda 8

8) Come si chiamano gli organi per la riproduzione sessuata del tartufo?

A Ife
B Micelio
C Spore


domanda 9

9) Come puo essere la gleba del tartufo?

A di colore scuro o chiaro e per lo piu di aspetto marezzato a seconda della specie
B sempre e solo di colore chiaro a prescindere dalla specie
C sempre e solo di colore scuro a prescindere dalla specie


domanda 10

10) Il ciclo biologico del tartufo come si svolge?

A per fasi successive: germinazione delle spore, formazione delle ectomicorrize, creazione, sviluppo e maturazione dei carpofori.
B per fasi alterne: germinazione delle spore, creazione sviluppo e maturazione dei carpofori, senza necessita della formazione delle micorrize.
C in una unica fase dove la spora, ingrossandosi, da luogo ai carpofori che poi maturano


domanda 11

11) Il micelio del tartufo come vive?

A unendosi in simbiosi con le radici delle piante
B unendosi ai legni secchi e morti fino a degradarli
C unendosi alle erbe infestanti, negli incolti


domanda 12

12) Il tartufo puo riprodursi senza simbiosi micorrizica?

A si
B no
C solo di tanto in tanto


domanda 13

13) Cosa sono le micorrize?

A sono dei semplici apici radicali
B sono delle strutture radicali dovute gli apici radicali ingrossati dal micelio del tartufo
C sono delle malformazioni radicali che colpiscono le piante forestali


domanda 14

14) Come si chiama l'involucro esterno del corpo fruttifero di un tartufo?

A Gleba
B Peridio
C Spora


domanda 15

15) Perche, per i tartufi, e fondamentale la micorizzazione?

A perch senza di essa non abbiamo la fruttificazione del tartufo
B perch senza di essa la pianta simbionte deperisce e muore
C perch senza di essa le radici non possono vivere


domanda 16

16) Da cosa e costituito il corpo fruttifero di un tartufo?

A costituito solo da spore
B costituito solo da micelio sterile
C costituito da micelio sterile e una zona specializzata per la riproduzione detta "Imenio"


domanda 17

17) Come si chiama la massa interna del corpo fruttifero di un tartufo?

A Gleba
B Peridio
C Spora


domanda 18

18) Come si riconoscono i tartufi senza esaminarne le spore al microscopio?

A dal peso
B solo dalle venature
C dalle caratteristiche morfologiche quali: colore e marezzatura della polpa (gleba), rugosita della scorza (peridio), profumo


domanda 19

19) Tutti i funghi che vivono sottoterra (funghi ipogei) sono da considerare tartufi?

A si, purch commestibili
B no, anche se commestibili
C solo quelli appartenenti al genere Tuber


domanda 20

20) Cosa distingue i tartufi (genere Tuber ) dagli altri funghi ipogei che si trovano sottoterra

A i carpofori del genere Tuber hanno sempre la polpa soda e profumo piu o meno gradevole
B i carpofori del genere Tuber hanno sempre la polpa soda ma non sempre profumano
C i carpofori del genere Tuber a volte profumano ma non sempre hanno la polpa soda


domanda 21

21) Come e fatto il tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico alla patata
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e chiaro, con polpa color nocciola percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, e polpa percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano


domanda 22

22) Come e fatto il tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico al bulbo dei ciclamini
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e chiaro e polpa chiara percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, polpa nero violacea percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo aromatico ricorda il vino fruttato


domanda 23

23) Come e fatto il tartufo nero invernale (Tuber brumale)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico al bulbo dei ciclamini
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e chiaro e polpa chiara percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, con polpa nero brunastra percorsa da venature bianche e rade


domanda 24

24) Come e fatto il tartufo nero moscato (Tuber brumale var. moschatum ) ?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico alla patata
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio di colore chiaro e polpa percorsa da venature larghe e rade, il cui profumo ricorda l'aglio
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, e polpa bruno grigiastra, mai completamente nera, percorsa da venature rade , il cui forte profumo ricorda la rapa


domanda 25

25) Come e fatto il tartufo nero estivo o scorzone (Tuber aestivum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico al bulbo dei ciclamini
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e scuro e polpa chiara percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro generalmente molto verrucoso, con polpa color nocciola percorsa da venature biancastre sottili e numerose, profumo debolmente fungino


domanda 26

26) Come fatto il tartufo nero uncinato o scorzone invernale (Tuber uncinatum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico al bulbo dei ciclamini
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e scuro e polpa chiara percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, con polpa color nocciola scura, percorsa da venature biancastre sottili e numerose, profumo molto intenso e fungino


domanda 27

27) Come e fatto il tartufo nero ordinario o mesenterico (Tuber mesentericum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico al bulbo dei ciclamini
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio e scuro, polpa chiara percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, con polpa di colore variabile dal nocciola chiaro al nocciola scuro, percorsa da venature sottili e numerose, ad andamento sinuoso simile allfintestino mesenterico, profumo molto intenso che ricorda lo iodioformio


domanda 28

28) Com' fatto il tartufo bianchetto o marzuolo (Tuber borchii)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico alla patata
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio di colore fulvo e polpa chiara percorsa da venature larghe e rade , il cui profumo ricorda l'aglio
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e verrucoso, e polpa percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano


domanda 29

29) Com' fatto il tartufo nero liscio (Tuber macrosporum)?

A un corpo fruttifero globoso del tutto identico alla patata
B un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio liscio di colore chiaro, polpa chiara percorsa da venature larghe e rade , il cui profumo ricorda l'aglio
C un corpo fruttifero di forma globosa, con peridio scuro e pochissimo verrucoso, e polpa percorsa da venature sottili e numerose, il cui profumo ricorda il gas metano


domanda 30

30) Come si puo riconoscere speditamente, dal peridio, un tartufo nero invernale (Tuber brumale ) da un tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum)?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie.
B il tartufo nero pregiato ha il peridio che si stacca facilmente dalla gleba, il nero invernale no.
C il tartufo nero invernale ha il peridio che si stacca facilmente dalla gleba, il nero pregiato no.


domanda 31

31) In base a quali caratteristiche o elementi si puo differenziare un tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum) da un bianchetto (Tuber borchii)?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie
B il tartufo bianco pregiato ha il peridio pi chiaro, profuma di aglio e non di metano e si raccoglie in primavera.
C il tartufo bianco pregiato ha il peridio pi chiaro, non profuma di aglio ma di metano e non si raccoglie in primavera, ma in autunno


domanda 32

32) In base a quali caratteristiche o elementi si pu differenziare un tartufo bianchetto (Tuber borchii) da un bianco pregiato (Tuber magnatum)?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie.
B il tartufo bianchetto ha il peridio pi fulvo, profuma di aglio e non di metano e si raccoglie in primavera e non in autunno.
C il tartufo bianchetto ha il peridio pi chiaro, non profuma di aglio ma di metano e non si raccoglie in primavera, ma in autunno.


domanda 33

33) In base a quali caratteristiche o elementi si pu differenziare un tartufo nero pregiato (Tuber melanosposrum) da un tartufo nero invernale (Tuber brumale)?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie.
B il tartufo nero pregiato ha la gleba nero bruno tendente al violaceo, un profumo pi aromatico ed il peridio che non si stacca agevolmente dalla polpa.
C il tartufo nero pregiato ha il peridio che si stacca agevolmente dalla polpa che e di colore grigio brunastra.


domanda 34

34) In base a quali caratteristiche o elementi si pu differenziare un tartufo nero estivo (Tuber aestivum ) da un tartufo nero uncinato (Tuber uncinatum )?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie
B il tartufo nero estivo ha la polpa nocciola pi chiara e non nocciola scuro, profuma debolmente di fungo e si raccoglie in estate.
C il tartufo nero estivo ha la gleba nocciola scuro, un profumo fungino pi intenso e si raccoglie in autunno.


domanda 35

35) In base a quali caratteristiche o elementi si pu differenziare un tartufo nero uncinato (Tuber uncinatum ) da un tartufo nero estivo (Tuber aestivum )?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie.
B il tartufo nero uncinato ha la polpa nocciola pi chiara e non nocciola scuro, profuma debolmente di fungo e si raccoglie in estate.
C il tartufo nero uncinato ha la gleba nocciola scuro, un profumo fungino pi intenso e si raccoglie in autunno.


domanda 36

36) Come si riconoscono i tartufi senza esaminarne le spore al microscopio?

A dalla forma.
B dal colore e marezzatura della polpa (gleba), dal colore e rugosita della scorza (peridio), dal profumo, per esclusione, anche dal periodo di raccolta.
C dal colore del peridio.


domanda 37

37) Posto che il tartufo nero liscio (Tuber macrosporum) ed il tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum) profumano di gas metano in maniera identica quali sono le caratteristiche o gli elementi che li differenziano?

A non esistono macroscopiche differenze fra le due specie.
B il tartufo nero liscio presenta il peridio debolmente verrucoso e la polpa di colore bruno rugginosa
C il tartufo nero liscio presenta un peridio liscio senza verruche, di colore chiaro come la polpa


domanda 38

38) Come si riconoscono i tartufi senza esaminarne le spore al microscopio?

A dal peso
B solo dalle venature
C dal colore e marezzatura della polpa (gleba), dal colore e rugosita della scorza (peridio), dal profumo, e per esclusione, anche dal periodo di raccolta


domanda 39

39) Quali elementi sono necessari per riconoscere un tartufo?

A colore e rugosita del peridio, colore e marezzature della gleba e soprattutto il profumo.
B dimensioni e peso
C la consistenza


domanda 40

40) Il tartufo puo vivere in qualsiasi ambiente ecologico ?

A si
B no, ha bisogno di un suo particolare ambiente
C l'ambiente non ha nessuna importanza, perch il tartufo si riproduce ovunque


domanda 41

41) Tra questi fattori ecologici, quali influiscono maggiormente sulle caratteristiche morfologiche del tartufo?

A la composizione del terreno e la sua pietrosit
B la presenza di bestiame al pascolo
C la concimazione


domanda 42

42) Tra i fattori ecologici generali, quali influiscono favorevolmente sulla produzione del tartufo?

A la presenza di fitti boschi
B la natura del terreno e le caratteristiche climatiche
C la raccolta irrazionale


domanda 43

43) Quali fattori ecologici sono responsabili dello sviluppo dei tartufi?

A la grandine ed i fulmini
B la temperatura e le precipitazioni
C l'esposizione del terreno


domanda 44

44) Qual e l'ambiente di crescita preferito dal tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum)?

A le pendici di roccia scoscese ed assolate
B gli ambienti freschi come le zone umide dei fondo valle e i margini dei fossi
C dovunque ci sia acqua, purche salmastra


domanda 45

45) Qual e l'ambiente di crescita preferito dal tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum)?

A zone collinari e montane su terreni sedimentari, generalmente ben drenati, calcarei, con sufficiente insolazione
B gli ambienti umidi e freschi lungo i fossi e i fondo valle
C dovunque ci sia acqua, purch salmastra


domanda 46

46) Qual' il tartufo che, rispetto agli altri, e capace di vivere nelle pinete litoranee ?

A il bianco pregiato
B il bianchetto o marzuolo
C il nero pregiato


domanda 47

47) In una tartufaia naturale possono convivere piu specie di tartufi fra quelli commercializzabili?

A si, ma solo quelli bianchi
B si, ma solo quelli neri
C si, se hanno le medesime esigenze ecologiche


domanda 48

48) Quali sono i tartufi che piu spesso coabitano?

A bianco pregiato e nero pregiato
B bianco pregiato e scorzone
C bianco pregiato e nero liscio


domanda 49

49) Quali specie di tartufo hanno l'areale di produzione piu grande ?

A quelle ecologicamente pi esigenti
B quelle ecologicamente meno esigenti
C quelle di maggior valore commerciale


domanda 50

50) Il tartufo bianco pregiato si trova in tutto il mondo ?

A si, ma nei Paesi del Nord
B si, ma nei Paesi del Sud
C no, prevalentemente in Italia e sporadicamente in qualche paese dell'Est


domanda 51

51) Il tartufo nero pregiato, allo stato spontaneo, si trova in tutto il mondo ?

A si, ma nei Paesi del Nord
B si, ma nei Paesi del Sud
C no, prevalentemente in Italia, Francia e Spagna


domanda 52

52) Quali sono prevalentemente le piante simbionti del tartufo nero pregiato?

A quasi esclusivamente i pioppi
B soprattutto le querce
C solo i salici


domanda 53

53) Quali sono prevalentemente le piante simbionti del tartufo bianco pregiato?

A soprattutto pioppi e salici oltre alle querce e carpini
B gli aceri ed i frassini
C solo il leccio e la sughera


domanda 54

54) Quali sono prevalentemente le piante simbionti del bianchetto o marzuolo?

A soprattutto pioppi e salici
B boschi di latifoglie e conifere
C solo le querce


domanda 55

55) Di che natura sono i fattori responsabili dell'accrescimento dei tartufi?

A tutti e solo di natura ambientale
B tutti e solo di natura genetica
C sia di natura genetica che ambientale


domanda 56

56) Perche le tartufaie naturali cessano di produrre nel tempo?

A perch viene meno l'ossigeno
B perch, con l'et, le piante invecchiano
C perch vengono meno le condizioni ecologiche che determinano l'equilibrio produttivo


domanda 57

57) Si puo affermare che tutti i tartufi sviluppano in poco tempo se hanno le condizioni ideali?

A no, perch ci dipende dalle singole fasi del loro ciclo biologico che non sono uguali per tutti
B si, ma solo quelli neri
C si, ma solo quelli bianchi


domanda 58

58) I tartufi possono vivere in qualsiasi tipo di terreno?

A si purch ci sia azoto a sufficienza
B si, purch siano lavorati
C no, solo in quelli con determinate caratteristiche chimico fisiche


domanda 59

59) Quali tra questi fattori influiscono negativamente sulla produzione del tartufo?

A abbondante pioggia
B la presenza di chiocciole
C apertura di buche senza l'ausilio del cane


domanda 60

60) Quali tra questi fattori influiscono negativamente sulla riproduzione del tartufo?

A lavorazione andante dei pianelli con vanghe o zappe
B pascolo abusivo
C la presenza nel terreno di topi e arvicole


domanda 61

61) Quali tartufi producono le aree prive di vegetazione dette bruciate o pianelli ?

A Bianco pregiato
B Moscato
C Nero pregiato, Scorzone e Uncinato


domanda 62

62) In quale periodo puo essere ricercato e raccolto il tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum Pico)?

A sempre
B l0 settembre - 31 dicembre
C 30 marzo - 15 ottobre


domanda 63

63) In quale periodo puo essere ricercato e raccolto il tartufo nero (Tuber melanosporum Vitt.)?

A 15 novembre - 15 marzo
B 1 gennaio - 31 marzo
C sempre


domanda 64

64) In quale periodo consentita la ricerca e la raccolta del tartufo estivo o scorzone (Tuber aestivum Vitt.)?

A dalla 2 alla 3 domenica di ogni mese
B dal 1 giugno al 30 novembre
C 1 maggio - 31 agosto / 1 ottobre - 31 dicembre


domanda 65

65) In quale periodo consentita la ricerca e la raccolta del tartufo bianchetto o marzuolo (Tuber borchii Vitt.)?

A 10 gennaio - 30 aprile
B dal 1 ottobre al 31 dicembre
C 30 settembre - 30 novembre


domanda 66

66) In che periodo puo essere ricercato e raccolto il tartufo nero d'inverno (Tuber brumale Vitt.)?

A sempre
B dalla terza domenica di ottobre
C 1 gennaio - 15 marzo


domanda 67

67) In quale periodo e consentita la ricerca e la raccolta del tartufo moscato (Tuber brumale var. moschatum De Ferry)?

A sempre
B dal 15 novembre al 15 marzo
C dal 1 gennaio al 15 marzo


domanda 68

68) In quale periodo e consentita la ricerca e la raccolta del tartufo nero liscio (Tuber macrosporum Vitt.)?

A 1 ottobre - 31 dicembre
B 1 settembre - 31 gennaio
C 1 gennaio - 15marzo


domanda 69

69) In quale periodo e consentita la ricerca e la raccolta del tartufo uncinato (Tuber uncinatum Chatin)?

A 1 febbraio - 15 aprile
B 1 ottobre - 31 dicembre
C 1 settembre - 30 ottobre


domanda 70

70) In quale periodo e consentita la ricerca e la raccolta del tartufo nero ordinario (Tuber mesentericum Vitt.)?

A 1 settembre - 31 gennaio
B 1 luglio - 15 agosto
C 1 ottobre - 31 gennaio


domanda 71

71) La raccolta dei tartufi dove e considerata libera?

A nei boschi e nei terreni non coltivati
B ovunque
C nelle tartufaie artificiali


domanda 72

72) Chi puo apportare variazioni ai periodi di raccolta dei tartufi stabiliti con legge regionale?

A La Regione
B Il Comune
C La Provincia


domanda 73

73) I proprietari pubblici o privati di tartufaie, per riservarsi il diritto raccolta dei tartufi nelle tartufaie, che modalita debbono seguire?

A sufficiente recintare la proprieta con rete metallica
B recintare la proprieta con filo spinato
C trasformarle in tartufaie controllate ed apporre tabelle a norma di legge


domanda 74

74) E' consentita la ricerca e la raccolta dei tartufi, nelle tartufaie controllate e/o coltivate?

A si
B no
C si, se autorizzati dal proprietario


domanda 75

75) I conduttori di tartufaie coltivate o controllate sono soggetti ad autorizzazione per la raccolta nelle tartufaie di loro competenza?

A no
B si, sempre
C si, solo se la tartufaia e in zona demaniale


domanda 76

76) La ricerca del tartufo con quali di questi animali pu essere effettuata in Italia?

A cane
B volpe
C maiale


domanda 77

77) Per la ricerca del tartufo quali di questi gruppi di attrezzi possono essere impiegati?

A piccone e pala
B vanghetto o vanghella
C zappa e vanga


domanda 78

78) Quando si puo dare inizio all'apertura della buca per estrarre il tartufo?

A sempre
B dopo che il cane ha localizzato il tartufo
C a giudizio del tartufaio


domanda 79

79) E' consentita la lavorazione andante dei pianelli?

A sempre vietata
B consentita
C consentita solo in alcuni casi


domanda 80

80) E' consentita la raccolta di tartufi non maturi o in fase di decomposizione?

A consentita
B consentita solo in alcuni casi
C sempre vietata


domanda 81

81) La ricerca e la raccolta del tartufo consentita nelle ore notturne?

A si
B no
C consentita solo in alcuni casi


domanda 82

82) La ricerca e la raccolta del tartufo fino a che ora consentita?

A alle ore indicate dalla legge
B fintanto che il cane lavora
C un'ora dopo il tramonto


domanda 83

83) La ricerca e la raccolta del tartufo da che ora pu avere inizio?

A a giudizio del tartufaio
B all'ora prevista dalla legge
C quando il terreno asciutto


domanda 84

84) Esiste una razza selezionata di cani da tartufi?

A si, il pointer
B si, il setter
C esistono diverse razze con caratteristiche di idoneit alla cerca del tartufo


domanda 85

85) Quali sono gli scopi principali che si intendono raggiungere nell'addestramento del cane da tartufi?

A l'eleganza dei movimenti
B il coraggio e la generosit
C spiccato senso della ricerca e buona resistenza


domanda 86

86) In che periodo sono consentite la ricerca e la raccolta dei tartufi?

A durante tutto l'anno
B nei periodi indicati dalla legge
C da marzo a ottobre


domanda 87

87) E' consentita la raccolta di tartufi non maturi o avariati?

A no mai
B si, solo per i tartufi neri
C si, solo per i tartufi bianchi


domanda 88

88) Per quale motivo puo essere variato il periodo di raccolta dei tartufi?

A per alterazione dei fattori che permettono la riproduzione dei tartufi
B per disposizione delle Associazioni dei tartufai
C per disposizione delle Associazioni naturalistiche


domanda 89

89) Il tesserino regionale ha validita nazionale?

A si
B solo in una regione
C solo in una provincia


domanda 90

90) A chi compete il rilascio delle attestazioni di riconoscimento delle tartufaie controllate e coltivate nella Toscana?

A al Comune
B alla Regione
C alla Provincia


domanda 91

91) A quale et consentito rilasciare l'autorizzazione alla ricerca e raccolta dei tartufi?

A a 8 anni
B a l4 anni
C a 2l anni


domanda 92

92) Cosa si intende per tartufaie controllate?

A Per tartufaie controllate si intendono quelle di nuovo impianto
B Le tartufaie naturali dove si effettuano ispezioni periodiche
C Le tartufaie naturali migliorate ed incrementate con la messa a dimora di un congruo numero di piante tartufigene


domanda 93

93) Nella raccolta dei tartufi possono essere usati rastrelli?

A Si, se i tartufi sono maturi
B No
C Si, anche se i tartufi non sono maturi


domanda 94

94) Entro quale scadenza annuale va effettuato il pagamento del permesso annuale di raccolta?

A Prima dell'inizio della ricerca e raccolta
B 31 dicembre
C 31 gennaio


domanda 95

95) Quali documenti deve portare con se il raccoglitore di tartufi durante la ricerca e raccolta?

A Soltanto il tesserino
B Il tesserino e il permesso (ricevuta di pagamento della tassa di concessione regionale)
C Soltanto il permesso


domanda 96

96) Il tesserino abilitante alla raccolta dei tartufi ha validit nazionale?

A Si
B Ha validita solo regionale
C Ha validita solo provinciale


domanda 97

97) Quale sceglieresti, tra questi gruppi di cani, per la ricerca dei tartufi?

A Pechinese, Yorkshire Terrier, Maltese
B Bracco, Pointer, Setter e Lagotto
C Mastino napoletano, Alano tedesco


domanda 98

98) Cosa si intende per tartufaie coltivate?

A Per tartufaie coltivate si intendono quelle impiantate artificialmente
B Le tartufaie naturali dove si effettuano ispezioni periodiche
C Le tartufaie naturali migliorate ed incrementate con la messa a dimora di un congruo numero di
piante tartufigene


domanda 99

99) Il proprietario di una tartufaia coltivata o controllata cosa deve fare per poterla tabellare?

A L'interessato deve richiedere alla Provincia o alla Comunita Montana (in base alla ubicazione della tartufaia) il riconoscimento di tartufaia coltivata o controllata
B L'interessato deve richiedere al Comune competente il riconoscimento di tartufaia coltivata o controllata
C L'interessato deve richiedere alla Regione Toscana il riconoscimento di tartufaia coltivata o controllata


domanda 100

100) Quando non e dovuta la tassa di concessione per la raccolta dei tartufi?

A E' sempre dovuta
B La tassa di concessione non dovuta dai raccoglitori di tartufi su fondi di loro proprieta o comunque da essi condotti
C Quando la raccolta viene effettuata su terreni demaniali


Quiz creati dall'Italcaccia-Italpesca Toscana nell'aprile 2013